Morbo di Dupuytren

Il Morbo di Dupuytren è una patologia che riguarda prevalentemente il palmo delle mani.
Un aspetto analogo può interessare la pianta del piede ed il pene .
Nel caso della mano interessa l’aponeuresi palmare e può riguardare tutti i raggi (dita), con prevalenza in percentuale il 5° , 4°, 3° ed anche il primo dito.
Si manifesta con la percezione di nodi duri (cordoni) lungo le dita interessate, dal palmo della mano verso le dita stesse.
Progredendo nel tempo questi cordoni determinano una retrazione in flessione delle dita.

Il Morbo di Dupuytren colpisce prevalentemente pazienti di sesso maschile dai 50 anni in avanti.
Può essere modicamente doloroso e determinare fissità progressiva delle articolazioni metacarpo-falangee e interfalangee.
L’indicazione chirurgica si rende necessaria quando il paziente non può più mettere il palmo della mano piatto sul tavolo .

L’intervento consiste nella asportazione integrale della fibrosi, salvaguardando, ove possibile, tendini, vasi e nervi.
Si esegue in anestesia plessica.
Non richiede degenza.
Fisiochinesi terapia dopo una settimana .

Possono verificarsi delle recidive.
Oggi si stanno valutando alcune alternative meno invasive quali la cordotomia percutanea e lipofilling o l’uso di un farmaco chiamato Xiaflex (Collagenase Clostridium Histolyticum) per infiltrazione nella corda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *